Gamma Prodotti
- Il listone 11/14
- La plancia 14
- La tavola 16
- Parquet 10/14/15
- Laminato Floover



Durezza
Indica la resistenza che un materiale oppone alla sua penetrazione. Esistono vari metodi per determinare la durezza.
I più comuni sono:
metodo Janka: consiste nell’individuare il carico necessario per fare penetrare completamente nel legno una sfera di acciaio avente superficie di 1 cm2;
metodo Brinell: misura il diametro dell’impronta circolare lasciata nel legno da una sfera di acciaio (generalmente di 10 mm di diametro) caricata con un carico variabile da 10 a 100 kg in funzione alla durezza del legno (normalmente si caricano 50kg). La durezza viene espressa in kg/mm2.
Di seguito riportiamo la tabella delle durezze Brinell di alcune essenze.

Resistenza all’usura
È il comportamento della superficie quando viene a contatto con altri corpi in movimento come ad esempio, le suole delle scarpe, le sedie a rotelle, ecc.

Durabilità
È la capacita del legno di resistere ad alterazioni provocate da funghi ed insetti. Essa dipende da particolari sostanze presenti soprattutto nel duramen (parte interna del tronco) che ne determinano la resistenza.

Veriazione dimensionale
Il legno, soprattutto se molto secco, tende ad assorbire umidità dall’ambiente dando luogo ad un fenomeno di rigonfiamento.
Se umido invece, cede umidità all’ambiente e si ha il fenomeno del ritiro.
Si ottiene l’equilibrio igroscopico del legno quando c’è, al suo interno, un adeguato contenuto in percentuale di umidità e in rapporto alla condizione igrotermica ambientale (temperatura ambiente e umidità relativa dell’aria).
Di seguito riportiamo i valori standard all’interno dei quali ci si deve attenere perché il legno non subisca bruschi movimenti:
Umidità del legno 9±2% U.R. Aria dal 45% al65%
Temperatura 15° al 25°C

Ossidazione
Il colore del legno varia nel tempo a causa dell’esposizione all’aria ed in particolare ai raggi ultravioletti. Le tonalità di colore sono legate alle zone di crescita della pianta: in quelle temperate avremo tonalità più chiare o bianche (rovere, acero, frassino...), e quindi l’ossidazione di tali legni è meno evidente. Nelle zone equatoriali avremo tonalità più scure se non nere (wengé, afromosia, doussié...) nelle quali l’ossidazione sarà più evidente. |
Caratteristiche      Glossario tecnico      Tipi di posa      Condizioni vendita
Bertani Legno Srl - Via Alessio Valerio, 92 - 35028 Piove di Sacco (PD)
Tel. 049.5841951 - 049.5841121 - Fax 049.5840708
P.IVA e Reg. Imp. 02007380286 - Cap. soc. 6.049.607,00 € - REA 196934
Legal Notice - Another sign of Gruppo icat