Gamma Prodotti
- Il listone 11/14
- La plancia 14
- La tavola 16
- Parquet 10/14/15
- Laminato Floover



Posa incollata di pavimenti prefiniti
Questo tipo di posa si presta bene nei casi di sottofondi di cemento e pavimentazioni preesistenti quali marmo, ceramica palladiana, ecc. Poiché richiede un incollaggio al sottofondo esistente, questo per evitare incompatibilità o deformazioni degli elementi di legno prefiniti. Durante la fase di messa in posa, è importante prestare particolare attenzione alla pulizia delle superfici per evitare che residui di colla intacchino il pavimento.

Posa flottante
Si realizza questo tipo di posa esclusivamente con pavimenti a strati, poiché di notevoli dimensioni e di conseguenza maggiormente stabili. È adatta a qualsivoglia tipologia di sottofondo e si presta bene nei casi in cui si desideri collocare il nuovo pavimento senza asportare o rovinare quello preesistente. Il parquet fluttuante viene posto in opera sempre su uno strato di schermo al vapore (solitamente nylon) e uno strato di isolamento termico e acustico, costituito da un materassino di materiale espanso o da un feltro spesso circa 2,5mm. Successivamente i listoni di legno vengono adagiati direttamente sul piano di posa e gli elementi fissati con un sottile strato di colla resistente all’umidità, in corrispondenza degli incastri. In corrispondenza di soglie e giunzioni con altre pavimentazioni vanno previsti opportuni giunti di dilatazione da coprire eventualmente con profili coprigiunto.

Posa su massetto riscaldato
Il massetto riscaldante è un massetto a base cementizia, di leganti idraulici o di anidride carbonica, percorso nel suo spessore da tubazioni nelle quali scorre un fluido capace di riscaldare gli ambienti attraverso il pavimento. I pavimenti in legno sono dipendenti dallo spessore del legno, dalla metodologia di posa e in minor grado dalla specie legnosa. L’umidità del parquet deve essere controllata prima della posa al fine di verificare che non superi i valori massimi e minimi tollerati. In caso di pavimento flottante, va considerata la resistenza termica del materassino da collocare sotto il pavimento; qualora invece si tratti di pavimento incollato, le colle utilizzate devono essere idonee per la posa su massetto riscaldato e mantenere nel tempo una sufficiente plasticità. Al termine della stagionatura del massetto e verificatane l’umidità (nel caso di massetti cementizi non deve superare 1,5-1,7%, nel massetto in anidride 0,5%), si procede al riscaldamento dello stesso per 2-3 settimane, aumentando gradualmente la temperatura di 5°C al giorno, fino a raggiungere 35°C, temperatura massima d’esercizio. Mantenuta tale temperatura per circa 2 settimane, si spegne il riscaldamento 4-5 giorni prima della posa, in modo tale da far scendere la temperatura progressivamente, fino a portarla alle condizioni di normale esercizio.
Non è comunque da escludere che, durante il periodo di riscaldamento, si possano formare delle fessurazioni del pavimento, anche in base alle caratteristiche proprie del legno.
Caratteristiche      Glossario tecnico      Tipi di posa      Condizioni vendita
Bertani Legno Srl - Via Alessio Valerio, 92 - 35028 Piove di Sacco (PD)
Tel. 049.5841951 - 049.5841121 - Fax 049.5840708
P.IVA e Reg. Imp. 02007380286 - Cap. soc. 6.049.607,00 € - REA 196934
Legal Notice - Another sign of Gruppo icat